Gli automobilisti non sono “Vacche da mungere”, evitiamo l’aumento della benzina…

Vacca_da_munтехнология устройства кровли из металлочерепицы.

È ormai noto che il paventato aumento del costo della vignetta è stato scongiurato dalla popolazione nella votazione federale del 24 novembre 2013 (qui potete leggere i dettagli sul tema). Molti però prevedevano, a ragione, che se il popolo avesse respinto l’aumento della vignetta, il Consiglio federale avrebbe tentato di recuperare i soldi tramite l’aumento della benzina. Infatti qualche giorno fa il Consiglio federale si è inventato il FOSTRA (Fondo per le strade nazionali e il traffico d’agglomerato), in pratica un “fondo” per aumentarci il prezzo dei carburanti (qui i dettagli in merito). La cosa dovrebbe già terrorizzarci solo dal nome, infatti FOSTRA fa rima con <a href="http://www.astra.admin helpful hints.ch/index.html?lang=it” target=”_blank”>USTRA (Ufficio federale delle strade), che è quell’ufficio federale che ogni hanno sperpera miliardi dei nostri soldi per lavori inutili e per farci dare delle multe salatissime (leggete pure altri post scritti in merito: uno, due e tre).

Comunque, come è stato evitato l’aumento del contrassegno autostradale, si può anche evitare un aumento della benzina, come? Semplice, sostenendo in votazione l’iniziativa “Per un equo finanziamento dei trasporti“, chiamata anche l’iniziativa della “Vacca da mungere” (qui il testo dell’iniziativa). L’iniziativa in questione si prefigge si correggere una distorsione, cioè che i proventi derivati dai carburanti e dalla varie tasse (compresa la vignetta) non vadano a finire nelle ferrovie o nella cassa generale della Confederazione, come succede ora, ma bensì che “Gli introiti prodotti dal traffico stradale devono rigorosamente essere investiti nell’infrastruttura stradale” e che “Qualsiasi introduzione o aumento di imposte, tasse e prelievi nel settore del traffico stradale deve sottostare a referendum facoltativo“.

Il sito degli iniziativisti è semplice e completo (c’è anche un video) e vale la pena leggerlo in tutte le sue parti per scoprire abbastanza velocemente che l’iniziativa ha il merito di voler frenare l’irresistibile voglia del Consiglio federale di prendere gli automobilisti svizzeri per “Vacche da mungere“.

Fate pure i vostri commenti, ma se non vi va di farli qui mi trovate sempre su Twitter e talvolta anche su Facebook

NB: Ringrazio il mio follower di Twitter @BiascaSamuele di avermi spinto a scrivere questo breve articolo

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.